NORMATIVA FATTURAZIONE ELETTRONICA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

2017
01 gennaio
La
fatturazione
elettronica
viene estesa
anche alle
aziende private
e ai privati.
2015
31 marzo
Estensione
obbligo a PAC
residue e PAL
2014
23 giugno
Legge di
conversione
n. 89 al decreto-
legge 24 aprile
2014 n. 66
2014
17 giugno
Decreto
Ministeriale
2014
6 giugno
Avvio obbligo
di Fatturazione
Elettronica
2014
giugno
Specifiche
tecniche
del Sistema di
Interscambio e
del formato della
FatturaPA
2014
31 marzo
Circolare
n. 1/DF
2013
3 dicembre
Decreto del
Presidente del
Consiglio dei
Ministri
2013
6 giugno
Entrata in
vigore del
decreto
(non operativa)
2013
3 aprile
Decreto
2008
7 marzo
Decreto
2007
24 Dicembre
Legge n. 244,
articolo 1
(commi da
209 a 214)

Di seguito le varie fasi che hanno condotto fornitori e Pubbliche Amministrazioni alla fatturazione elettronica obbligatoria:

2017, 01 gennaio: La fatturazione elettronica viene estesa anche alle aziende private e ai privati.

2015, 31 marzo: Estensione obbligo a PAC residue e PAL

Anche le amministrazioni centrali residue incluse nell'elenco Istat e le amministrazioni locali devono adempiere agli obblighi del decreto.

2014, 6 giugno: Avvio obbligo di Fatturazione Elettronica

Il decreto diventa operativo: le pubbliche amministrazioni e i fornitori devono obbligatoriamente adeguarsi alle direttive del decreto (ministeri, agenzie fiscali e enti nazionali di previdenza e assistenza sociale).

Di seguito si riportano i principali riferimenti normativi in materia di emissione, trasmissione e conservazione della Fattura Elettronica Pubblica Amministrazione:

2014, 23 giugno: Legge di conversione n. 89 al decreto-legge 24 aprile 2014 n. 66

<<Misure urgenti per la competitività e la giustizia sociale.>>
La scadenza dei 24 mesi come termine ultimo viene ridotta. Il termine ultimo per tutte le PA è il 31 marzo 2015.
Il Codice identificativo di gara (CIG) ed il  Codice unico di Progetto (CUP) devono essere riportati nel tracciato FatturaPA nei casi previsti per legge e secondo quanto previsto dall’art. 25 del DL 66/2014 modificato dalla legge di conversione.

2014, 17 giugno: Decreto Ministeriale

<<Modalità di assolvimento degli obblighi fiscali relativi ai  documenti informatici ed alla loro riproduzione su diversi tipi di supporto - articolo 21, comma 5, del decreto legislativo n. 82/2005.>>
Il termine di conservazione delle fatture elettroniche viene allineato alla scadenza di conservazione dei libri e registri, pertanto entro 3 mesi dal termine di presentazione della dichiarazione dei redditi del periodo di riferimento. Viene introdotta all’art. 6 una nuova modalità di assolvimento dell’imposta di bollo. Il contribuente comunica che effettua la conservazione in modalità elettronica dei documenti rilevanti ai fini tributari nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo di imposta di riferimento. In generale il DM MEF è rilevante nel suo complesso per tutti i processi di conservazione dei documenti con rilevanza tributaria.

2014, giugno: Specifiche tecniche del Sistema di Interscambio e del formato della FatturaPA

Sono pubblicate le specifiche tecniche operative sul sito istituzionale del Sistema di Interscambio www.fatturapa.gov.it. Le predette specifiche sono aggiornate nel tempo con pubblicazione degli aggiornamenti sul sito.

2014, 31 marzo: Circolare n. 1/DF

<<Decreto 3 aprile 2013, n.55, in tema di fatturazione elettronica – Circolare interpretativa.>>
Il Ministero dell’economia e Finanza insieme al Consiglio dei Ministri fornisce ulteriori indicazioni sul corretto adempimento e risponde a quesiti di fornitori e a quesiti da parte delle Pubbliche Amministrazioni stesse.

2013, 3 dicembre: Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri

<<Regole tecniche in materia di sistema di conservazione ai sensi degli articoli 20, commi 3 e 5 -bis , 23 -ter , comma 4, 43, commi 1 e 3, 44, 44 -bis e 71, comma 1, del Codice dell’amministrazione digitale di cui al decreto legislativo n. 82 del 2005.>>
Vengono rese operative le regole tecniche per i sistemi di conservazione in attuazione del CAD.

2013, 6 giugno: Entrata in vigore del decreto (non operativa)

Entro 12 mesi da questa data i ministeri, le agenzie fiscali e gli enti nazionali di previdenza e assistenza sociale dovranno obbligatoriamente adeguarsi a quanto sancito dal decreto (entro 24 mesi le altre amministrazioni incluse nell’elenco Istat e le amministrazioni locali).

2013, 3 aprile: Decreto

<<Regolamento in materia di emissione, trasmissione e ricevimento della fattura elettronica da applicarsi alle amministrazioni pubbliche ai sensi dell'articolo 1, commi da 209 a 213, della legge 24 dicembre 2007, n. 244.>>
Vengono rese operative le regole tecniche per la gestione dei processi di fatturazione elettronica verso la PA.

2008, 7 marzo: Decreto

<<Individuazione del gestore del sistema di interscambio della fatturazione elettronica nonché delle relative attribuzioni e competenze.>>
Viene individuato il soggetto di interscambio il soggetto tecnologico del processo di fatturazione elettronica: l'Agenzia delle Entrate (Gestore del Sistema di Interscambio per l'invio e la ricezione delle fatture elettroniche verso la PA) e la Sogei Spa (conduzione tecnica).

2007, 24 Dicembre: Legge n. 244, articolo 1 (commi da 209 a 214)

<<Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge finanziaria 2008)>>
Viene istituito l’obbligo di fatturazione elettronica verso la Pubblica Amministrazione. Definizione dell’obbligo di non accettare fatture emesse o trasmesse in forma cartacea e divieto di procedere ad alcun pagamento.

Condizioni generali del servizio

Back to Top